Charter palamite

 

Charter Altura

 

Charter Estero

Indice BigGame.it
Indice Charter di PescaPesca di pesca alla Palamita




La pesca alle palamite, sgombri, occhiate praticata dai barconi o o motonavi italiane.


Il
charter un modo economico per avvicinarsi al mondo della pesca in mare.




I charter italiani per la pesca d'altura al tonno, squali, alalunghe, nei nostri mari.


Charter all'estero, per la pesca nei mari tropicali, al marlin, vela, wahoo, ecc.

Palamita e le tecniche di pesca

Non pensate che la tecnica di pesca alla palamita sia poi così complicata e solo nelle giornate in cui il pesce non ha un gran appetito, allora la giusta tecnica fa la differenza nelle ferrate.

Innanzitutto la profondità di pesca.

La palamita é solita stazionare alla profondità di 20, 25 metri (la profondità del fondale negli hot spot adriatici, si aggira dai 30 ai 70 metri) dalla superficie, ma delle giornate si trova più in superficie o in profondità. Spetta a voi provare, posizionando l'esca a diverse profondità, cominciando dai 15-20 metri e via via scendendo; tenete sempre qualcosa sul filo, come un pezzo di elastico, per regolarvi con la profondità. Dopo la prima ferrata, basterà posizionare l'esca alla profondità come segnalato dalla posizione dell'elastico. Inoltre non perdete d'occhio i vostri compagni di pesca ed osservate quanto filo danno prima di chiudere l'archetto del mulinello, e fate una botta di conti con quanto avete rilasciato voi.

Di solito le palamite stazionano ad una profondità precisa, e trovatala, si potranno effettuare più catture.

Il lancio

E' buona pratica effettuare un breve lancio dell'esca perpendicolarmente alla vostra zona di pesca, così da non interferire con le altre lenze. Ma perchè?

Eviterete semplicemente i branchi di sgombri, lanzardi, boghe e suri, che stazionano più in superficie ed in prossimità della barca, non permettendogli quindi di rovinare la vostra sarda innescata. Un altro buon motivo é che così facendo l'esca arriva in profondità fluttuando in modo più naturale, e spesso l'attacco da parte del pesce si può aver ancor prima che l'esca arrivi alla profondità voluta. Inoltre il terminale non si ingroviglierà con il filo madre.

Controllo dell'esca

Non aspettate molto a controllare l'esca, soprattutto se avvertite dei piccoli segnali sul cimino, i pesci più piccoli, in particolare la boga, spesso danneggiano le esche tanto da lasciarci solo la testa e la lisca centrale con la coda. Di solito chi più pesca, più continua a pescare, perché deve rinnovare spesso l'esca che é quindi presentata sempre nello stato ottimale.

Il recupero

Sui barconi o le motonavi, c'é sempre un membro dell'equipaggio, preposto a guadinare le prede, quindi quando avrete tirato su la palamita, non c'é bisogno di tirarla fuori dall'acqua, basta tenerla in superficie con la testa poco fuori dall'acqua, avvicinandola però al barcone per facilitare l'operazione di salpaggio. Ricordatevi di avvertire chi é preposto al recupero del pesce, poco prima dell'arrivo della palamita in superficie.

Il combattimento

La palamita é un pesce che non molla e più volte cercherà di riguadagnare il fondo. Dipenderà dal vostro "manico", e soprattutto dalla classe di lenza che state utilizzando; non forzate subito ma lasciate lavorare anche la frizione, aiutandovi anche con la canna, alzandola ed abassandola quando tira maggiormente. E' un bel divertimento.

Chi si trova a fianco al pescatore che ha allamato la palamita, farebbe bene in quel momento a tirar su l'esca per il normale controllo e per evitare l'aggrovigliarsi delle lenze, che oltre ad impedire il normale combattimento, richiede una perdita di tempo per liberarle, cosa oltremodo fastidiosa in presenza di mare.

Per gli aspetti inerenti l'esca, il terminale e le canne, leggete le altre pagine

( Luoghi e periodi )

 

Agli Operatori di Charter

Volete inserire informazioni aggiuntive al vostro charter di pesca?

BigGame.it e pronto a dare spazio alle vostre iniziative con l'inserimento nel presente sito delle informazioni necessarie ai lettori (approdo, periodi, orari, costi, attrezzature ecc..).

Se siete interessati, scrivete a info@biggame.it .

Menu Palamita

Premessa

Tecniche di pesca

Luoghi e periodi

Canne e mulinelli

Esche

Terminali

Approfondimenti nel Forum

Elenco charter italiani

 

 

22 Marzo - 2003 (Powered by Net Tuna)