Home Page BigGame.it 

Indice Maree e Fasi Lunari

    Rubrica Maree   :::   Fasi Lunari

  
   NEWS

Fasi Lunari

 

 

L'orbita lunare, intono alla quale questa si muove, giace in un piano non coincidente con il piano dell'orbita terrestre, cioè con il piano dell'eclittica. L'inclinazione del piano dell'orbita lunare rispetto all'eclittica é di 5° 09'.

I punti in cui l'orbita lunare taglia l'eclittica terrestre sono detti nodi dell'orbita, rispettivamente ascendente, quando la Luna passa dall'emisfero australe a quello boreale, e discendente, nel caso opposto. La linea congiungente questi due punti é detta linea dei nodi. Il raggio medio della Luna è di 1.738 Km con massime dalla forma sferica di. 2 km.

La Luna è vista dalla Terra sotto un angolo medio di 31 '05" (diametro apparente) con un minimo di 29'22" al perigeo e un massimo di 33'31" all'apogeo. La Luna completa un'orbita rispetto alle stelle fisse in 27 giorni, 7 ore, 43 minuti, 12 secondi.

È questo il mese siderale (27,32166 giorni). Oltre al mese siderale si considerano anche altri tipi di periodi lunari.
Il mese sinodico, o mese lunare, o lunazione, è l'intervallo di tempo tra due fasi successive di Luna nuova. Il valore effettivo varia tra 29,25 e 29,75 giorni (in media 29 giorni 12 ore, 44 minuti). Questo intervallo di tempo è alla base dei calendari lunari e lunisolari.
Il mese anomalistico è l'intervallo di tempo tra due successivi perigei. È uguale a 27,55455 giorni. Il mese tropico è l'intervallo di tempo tra due successivi passaggi per il cerchio orario del Primo Punto di Ariete, o equinozio di primavera.

A causa della precessione degli equinozi questo periodo è leggermente diverso dal mese siderale. È uguale a 27,32158 giorno. Il mese draconitico, o mese draconico, è l'intervallo di tempo tra due successivi passaggi attraverso il nodo ascendente. È uguale a 27,21222 giorni (27 giorni, 5 ore, 5 minuti, 36 secondi).

 

Librazioni

Poiché la Luna effettua una sola rotazione attorno al proprio asse nel tempo di una rivoluzione completa attorno alla Terra, essa rivolge verso di noi sempre la stessa faccia.
Tuttavia il fenomeno delle librazioni rende visibile dalla Terra fino al 59% della superficie lunare.
Con il nome di librazioni sono indicati due tipi differenti di fenomeni, librazioni geometriche e librazioni fisiche.
La librazione geometrica è l'effetto di tre cause differenti librazione in longitudine, librazione in latitudine e librazione diurna. La librazione in longitudine è dovuta al fatto che la Luna si muove più velocemente al perigeo che all'apogeo poiché la velocità di rotazione si mantiene costante, la Luna presenta una rotazione longitudinale apparente di ca. 8°.
La librazione in latitudine è dovuta al fatto che l'asse di rotazione della Luna non è perpendicolare al suo piano orbitale, ma è inclinato rispetto a questo di ca. 6° 40'. Durante una lunazione, allora, i poli N e S della Luna appaiono inclinati alternativamente verso la Terra.

La librazione diurna, o parallattica, è dovuta al fatto che un osservatore vede la Luna sotto differenti angolazioni da differenti punti della Terra, ovvero al tramonto rispetto al Sorgere della Luna stessa.
Questo fenomeno ammonta a circa 1°.
La librazione fisica infine è un'irregolarità del moto della Luna prodotta dall'attrazione gravitazionale della Terra sul rigonfiamento equatoriale della Luna. È di piccola entità ammontando ad appena 2'.

 

Fasi lunari

La Luna non splende di luce propria, ma riflette la luce del Sole e, di conseguenza, presenta fasi.
Quando la Luna si trova tra il Sole e la Terra (congiunzione) la faccia rivolta verso di noi non è illuminata e si ha la fase di novilunio (Luna nuova).
Quando è la Terra a trovarsi tra il Sole e la Luna (opposizione) la faccia visibile è completamente illuminata e si ha plenilunio (Luna piena).
Gobba a Ponente LUNA CRESCENTE
Nelle fasi intermedie il Sole illumina solo una porzione della faccia visibile. Tra il novilunio e il plenilunio la porzione illuminata aumenta (Luna crescente) e la Luna assume prima l'aspetto di una falce, viene quindi illuminata esattamente a metà (primo quarto) e prende poi l'aspetto di un disco gibboso (Luna gobba).
Gobba a Levante LUNA CALANTE
Tra il plenilunio e il novilunio la porzione illuminata diminuisce con continuità (Luna calante) la L è gibbosa sino a che (ultimo quarto) non è illuminata esattamente per metà. Dopo di ciò assume nuovamente l'aspetto di una falce che si restringe sempre più sino ai successivo novilunio. Quando, prima del novilunio, è illuminata per circa tre quarti viene detta Luna vecchia.

 

Eclissi di Luna

Quando la Luna nel suo moto attorno alla Terra passa nel cono d'ombra proiettato dal nostro pianeta, essa non viene più illuminata dal Sole e si ha quindi un'eclisse di Luna. In realtà, anche se su di essa non arrivano più i raggi diretti del Sole, la sua superficie può ancora assumere una pallida colorazione per effetto della luce che vi giunge per diffrazione sull'atmosfera terrestre.

Poiché il Sole non è una sorgente luminosa puntiforme, ma a forma di disco, l'ombra della Terra è circondata da tutte le parti dalla cosiddetta penombra, una zona d'ombra parziale che deve essere attraversata dalla Luna prima di arrivare alla zona d'ombra più interna.

La maggior parte delle eclissi sono penumbrali e molto spesso non vengono neanche avvertite.

L'eclisse vera e propria può essere parziale o totale; nel primo caso la Luna entra totalmente nel cono d'ombra della Terra, nel secondo caso vi entra solo parzialmente poiché l'orbita lunare è inclinata rispetto al piano dell'eclittica, non si ha un'eclisse lunare al mese: l'eclisse si produce solo quando la Luna attraversando l'eclittica, cioè passando per un nodo della sua orbita, si trova allineata con la Terra e il Sole.
L'eclissi lunari possono essere viste su larghe fasce della superficie terrestre e si protraggono per tempi abbastanza lunghi. Tenendo conto delle dimensioni del cono d'ombra della Terra e del moto della Luna, un'eclisse totale può durare anche poco meno di due ore.

 

L'età della LUNA

 

Luna Nuova

In questo caso la Luna trovandosi dalla parte del sole (congiunzione), tramonta e sorge con esso. Non è quindi visibile, se non nei giorni di poco precedenti o seguenti, quando si presenta in forma di esile falce, rimane debolmente illuminata dalla luce solare riflessa dalla terra.

 

Primo Quarto (7,4 gg)

La Luna è posta a 90 gradi rispetto al sole (quadratura).

 

Luna Piena (14,7 gg)

La Luna è dalla parte opposta del sole venendone quindi illuminata.

 

Ultimo Quarto (22,1 gg)

La Luna si trova a 90° rispetto al sole.

 

( Luna e Maree »» )

 

 

 

Febbraio - 2007